ITS MORE: la testimonianza di Giulia Casalboni, rientrata a luglio 2019 dalla Germania

ITS MORE (Mobility Opportunities for Relevant Experiences) è un progetto Erasmus+ di mobilità che rende possibile la realizzazione di stage curriculari in un’azienda estera, per studenti che hanno frequentato un corso ITS in Italia.

Ifoa è capofila del consorzio ITS MORE, di cui fanno parte diversi ITS e si occupa in prima battuta della gestione degli stage di circa 2 mesi, organizzati in un altro paese dell’Unione Europea, favorendo l’acquisizione delle competenze trasversali e tecnico-professionali, che saranno poi certificate e validate attraverso gli Europass.

Riportiamo la breve “intervista” a Giulia Casalboni, tra i primi studenti rientrati in Italia in estate 2019.

Raccontaci di te: chi sei e da dove vieni?
Ciao a tutti! Mi chiamo Giulia Casalboni, ho 21 anni e abito da sempre a Igea Marina, una piccola città in provincia di Rimini.

Dove sei andata e cosa hai fatto?
Ora mi trovo a Berlino, in Germania, per un tirocinio di formazione professionale nel settore turistico. Sto svolgendo la mia esperienza lavorativa in una Cooperativa di Guide Turistiche – ViveBerlin Tours – che opera nella capitale tedesca da diversi anni.

Perché hai scelto di andare all’estero?
La prima ragione che mi ha spinto a candidarmi per svolgere un tirocinio all‘estero é stata proprio quella di voler affrontare e vincere una sfida con me stessa, in un posto nuovo, a contatto con persone e culture differenti. E la voglia di crescere, sia personalmente che professionalmente, ha trovato risposta in questa esperienza.

Com’è il posto lì? Che differenze noti rispetto a casa?
Qui a Berlino mi trovo molto bene… quello che colpisce maggiormente appena arrivi in città è proprio la sua ampiezza. Piú volte, quando cammino per strada mi dico “Ma quanto è grande sto posto?” … e il solo fatto che sia affermato che Berlino non abbia un vero e proprio “centro città” perchè ovunque tu sia, ci sono bellezza e punti di riferimento, ti fa capire l’enormità del luogo (…) È bello, è bello perchè sento proprio di volermi far travolgere da questa ondata di novità.

Per te l’esperienza all’estero è…
Per me, un’esperienza all’estero di questo tipo è proprio il modo perfetto per uscire dalla tipica “comfort zone” in cui spesso ci confiniamo senza accorgercene. Al di fuori di essa, sei proprio in totale discussione con te stesso e penso non ci sia miglior modo per “diventare grandi” e maturare!

IFOA…come ci sei arrivata?
Ho conosciuto IFOA tramite il corso ITS – Tecnico Superiore per la gestione delle strutture turistico ricettive – che sto frequentando. Grazie ad IFOA io ed altri studenti abbiamo avuto questa grande opportunità di lavorare per qualche mese all’estero e credo che nessuno di noi poteva chiedere di meglio!

Il tuo profilo professionale in ViveBerlin Tours
Le mie mansioni a ViveBerlin Tours si sono diramate in due settori.
Per quanto riguarda il lavoro di Back Office, svolto nell’ufficio della cooperativa di guide turistiche, queste le mie mansioni principali: gestione dei profili social dell’azienda, gestione sito web, produzione di articoli per blog online, traduzione testi, ricerca e primo contatto di nuove collaborazioni, analisi di mercato e molto altro… Per quanto riguarda invece le mansioni di “front”, ho avuto la grande occasione di partecipare ai tour per la città di Berlino effettuati dalle guide di ViveBerlin Tours, ricoprendo alcune mansioni dell’accompagnatore turistico quindi seguendo e controllando il gruppo, fornendo le informazioni richieste dai clienti e allo stesso tempo svolgendo attività di Public Relations volte a raccogliere informazioni utili per statistiche aziendali. In entrambi i contesti è stato bello poter venire a contatto con persone (colleghi/clienti) di lingue diverse e quindi cultura e modi di fare/pensare differenti da quelli a cui ero abituata. Completamente nuova è stata per me questa situazione lavorativa avendo avuto esperienze precedenti in settori del turismo diversi da questo (hotel, agenzie di promozione turistica…) e giorno dopo giorno sono stata stimolata a dare il meglio seppur all’interno di un ambiente a me inizialmente estraneo. Non potevo chiedere di meglio!

Quali strumenti/metodologie/applicativi specifici hai utilizzato?
Le mansioni di Back Office erano svolte interamente tramite l’uso del computer. Ho utilizzato il pacchetto Office (Word, Excel, Power Point) che già conoscevo e con il quale avevo dimestichezza. Ho avuto poi l’occasione di conoscere meglio WordPress per la pubblicazione degli articoli sul sito web dell’azienda. I social network quali Instagram e il portale TripAdvisor sono stati utilizzati senza problemi, mentre con Facebook ho approfondito la creazione di un ‘pubblico mirato’ per la pubblicazione di post e creazione di campagne.

Quali sono le cose interessanti che hai imparato e che potranno essere utili nella tua vita personale e lavorativa futura?
Sicuramente il miglioramento delle mie competenze con la lingua tedesca è il fattore che fa la differenza al termine di questa esperienza. Grazie ai tour effettuati e al lavoro in ufficio ho anche scoperto grandi cose sulla storia di Berlino e della Germania stessa e me ne sono realmente appassionata. Avevo delle responsabilità in ambito lavorativo e diversi compiti da portare a termine quotidianamente e ho capito come farlo nel modo qualitativamente migliore e nei tempi stabiliti.

L’elemento più positivo della tua esperienza di mobilità internazionale?
Tante novità, occhi diversi con cui guardare chi mi sta intorno, una mente più aperta verso ciò che è nuovo e diverso sono elementi che ora fanno parte di me. L’esperienza di mobilità in sé ti aiuta proprio a crescere, ti mette di fronte ad “ostacoli” che devi imparare a gestire e superare ma allo stesso tempo accende la curiosità, ti arricchisce e rafforza l’individualità di ognuno.

L’elemento più negativo della tua esperienza di mobilità internazionale?
Non lo chiamerei “elemento negativo”… ma diciamo che la cucina italiana mi è mancata particolarmente… pur avendo mangiato bene anche qui!

Case history correlate