Il progetto ILE forma gli allievi degli ITS Fitstic e Tech&Food all’interculturalità: un set di competenze di valore da portare all’interno delle aziende

22 Giugno 2021

A seguito del meeting avvenuto a Dinan (Francia) tra i formatori del progetto ILE il 24-28 maggio, Ifoa mette alla prova le proposte realizzate insieme ai partner per formare all’interculturalità i professionisti del futuro durante un incontro in presenza presso la sede di Reggio Emilia.

progetto ILE

Il 16-17 giugno si è svolto nella sede principale di Ifoa a Reggio Emilia un incontro in presenza con i ragazzi degli ITS Fitstic e Tech&Food: dopo tanti mesi di attività svolte da remoto, formatori e allievi hanno avuto la possibilità di riunirsi e confrontarsi.

L’occasione ha visto al centro dell’incontro una sessione formativa per preparare gli allievi all’esperienza che andranno a vivere: il tirocinio in azienda. Un’esperienza che, grazie a Erasmus+, può essere vissuta all’estero.

Perché formare all’interculturalità?

La risposta viene dal progetto Interculturality Learning for Entrepreneur (ILE): formare le giovani risorse e i professionisti del futuro all’ interculturalità è un modo efficace per veicolare questo valore. I ragazzi, opportunamente formati, diventano vettori di un approccio e una forma mentis che vede l’interculturalità come un elemento arricchente per le aziende e la competenza interculturale costituisce un acceleratore di tutte le altre skills richieste nel mondo del lavoro.

Durante i due giorni di formazione in presenza, si è parlato di come e perché immergere la propria cultura personale nella cultura collettiva del Paese ospitante, al fine di favorire il processo di integrazione e di comprensione della realtà di riferimento. Inoltre, gli allievi si sono cimentati nel dibattito, imparando a sostenere una tesi, articolando il confronto tra aperture, fonti a favore, confutazioni e conclusioni, e si sono messi alla prova esponendo un’idea in modo efficace.

Il progetto ILE, finanziato dal programma Erasmus+, è realizzato da Ifoa in Italia, La Vibria in Spagna, Ikos in Turchia e Puglia à la Breizh in Francia. Obiettivo comune dei partner è dimostrare che le competenze interculturali sono il tramite per lo sviluppo di un’attività imprenditoriale sostenibile e resiliente, in grado di affrontare una realtà mutevole e multiforme. Scopo dell’incontro tra gli allievi dei corsi ITS e i formatori Ifoa è stato proprio quello dotare i ragazzi di queste competenze, in modo che possano inserirsi nel mondo del lavoro forti di un approccio che è anche uno strumento di adattabilità e resilienza.

12 Luglio 2021

Continua la collaborazione tra Italia e Albania, nata nell’ambito del progetto PEMA. Organizzata una settimana ricca di incontri in presenza per il trasferimento delle competenze per la formazione professionale agroalimentare e agroindustriale

Il 5 luglio IFOA ha ospitato una delegazione di rappresentanti del Ministero dell’Economia e Finanza, dell’Agenzia Nazionale per la Formazione Professionale e le Qualifiche e della Scuola Professionale Rakip Kryeziu di Fier. Si sono svolti…

Leggi l'articolo

08 Luglio 2021

Carte in tavola, si gioca! Ifoa presenta ai partner internazionali del progetto Emplayability il proprio prototipo: Frisbee your Job

I formatori dei Paesi partner coinvolti nello sviluppo di un sistema di game-based learning, nell’ambito del progetto finanziato dal programma Erasmus+, si sono trovati a Dinan (Francia) per iniziare il testing dei prototipi realizzati in…

Leggi l'articolo

22 Giugno 2021

Il progetto ILE forma gli allievi degli ITS Fitstic e Tech&Food all’interculturalità: un set di competenze di valore da portare all’interno delle aziende

A seguito del meeting avvenuto a Dinan (Francia) tra i formatori del progetto ILE il 24-28 maggio, Ifoa mette alla prova le proposte realizzate insieme ai partner per formare all’interculturalità i professionisti del futuro durante…

Leggi l'articolo

16 Giugno 2021

Future Conference: quali saranno le competenze del futuro nel sociale?

Ifoa, partner del progetto FOCUS, ha partecipato all'evento del 9-10 giugno insieme a operatori, datori di lavoro e decision makers italiani in un confronto interprofessionale e internazionale sul futuro del settore. Grandi soddisfazioni in Europa…

Leggi l'articolo