18 luglio

Non è stato soltanto un tirocinio per arrivare alla laurea. I due mesi trascorsi nell’ufficio selezioni/orientamento/informazioni di IFOA per svolgere le 200 ore di tirocinio previste dal programma di studi universitario, hanno insegnato a Carla Monteforte, laureanda alla Scuola di Scienze Politiche dell’Università di Bologna, tutto quello che dai libri non è possibile apprendere: trovare il proprio posto in un’organizzazione lavorativa significa acquisire consapevolezza di ruolo, costruire relazioni, capire idee e modelli gestionali, intraprendere azioni giuste per raggiungere gli obiettivi.

L’obiettivo del mio tirocinio era quello di acquisire le competenze riguardo all’organizzazione del processo di selezione, all’orientamento al lavoro di giovani neo-laureati e neo-diplomati  e al placement di persone da ricollocare. Lavorare nell’ufficio selezioni/orientamento e informazioni di IFOA è stata una grande opportunità che mi ha permesso di migliorare e sviluppare competenze gestionali e relazionali, sia rispetto al vasto pubblico con cui mi sono dovuta confrontare nel processo di selezione, sia rispetto alle dinamiche proprie del mondo e dei luoghi di lavoro. Ho potuto mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite nei miei studi universitari e mi sono messa in gioco in un contesto di lavoro con tutte le dinamiche che lo caratterizzano”.

Nel tirocinio ben fatto sono importanti le figure che ci aiutano a renderci consapevoli dei nostri limiti e delle nostre potenzialità.

Ho ricevuto fin da subito tutti gli strumenti utili a sviluppare non solo le competenze previste dal progetto ma anche abilità più ampie che volevo sperimentare: mi è stato concesso un livello di autonomia tale per cui ho potuto sbagliare e apprendere dagli errori commessi. Ma non sono mai stata lasciata sola e ho sempre ricevuto un grande sostegno e supporto nei momenti di incertezza e difficoltà. Apprendere attraverso l’esperienza del lavoro quotidiano è stato un grande insegnamento che mi ha reso più sicura e che sarà molto utile per proseguire nel mio percorso di formazione e sviluppo professionale”.

Nel tirocinio ben fatto ci si arricchisce di competenze trasversali, quelle che servono in tutte le situazioni, sia nel lavoro che nella vita privata. E sono tante. E la pratica del tirocinio è un buona occasione per acquisirle. Quali sono fondamentali secondo voi?

Silvia Lodesani
IFOA

 

11 luglio
Perché il rischio psicosociale è un rischio emergente? In tema di salute e sicurezza sul lavoro, l’idea che il rischio psicosociale…
29 giugno
Stampa 3D: tutti ne parlano, molti ci provano e qualcuno ci riesce!! Se con il calo del prezzi e la facilità di utilizzo, acquistare una stampante…
26 giugno
Superforti come Iron Man se indossiamo l’esoscheletro La scena di fantasia in cui il nostro eroe preferito indossa un armatura…
22 giugno
#InternationalMobility. In diretta da Praga: Andrea si racconta Andrea al secondo anno del corso ITS di Bologna in marketing e promozione…