Progetto EntryWay: un aiuto concreto per creare impresa

18 Aprile 2019

Il progetto ENTRYWAY – Imprenditoria senza confini mira a facilitare la creazione di impresa per i cittadini non comunitari.

entryway_int

Il progetto europeo ENTRYWAY – Imprenditoria senza confini è un’iniziativa finanziata dalla Commissione Europea, Direzione Generale per il mercato interno, l’industria, l’imprenditorialità e le PMI (DG GROW). Si tratta di un programma formativo e di consulenza gratuito, rivolto a i cittadini non comunitari, che mira a facilitare la creazione di impresa. È un piano completo per trasformare l’idea imprenditoriale in realtà e i partecipanti selezionati hanno ricevuto, negli scorsi mesi, a Reggio Emilia e Bari una serie di servizi qualificati gratuiti di informazione e formazione, orientamento e consulenza al fine di acquisire le competenze tecniche necessarie per avvicinarsi o avviare con successo la propria attività imprenditoriale.

Il progetto prevede per ogni partecipante la possibilità di essere assistito anche da un mentore, un imprenditore esperto che lo aiuterà a lanciare la sua attività, anche facendo networking e potenziando il suo capitale di relazioni.

Nella sede Ifoa di Reggio Emilia sono stati organizzati alcuni incontri di mentoring, come quello che ha visto protagonista, in qualità di mentore, Virginia Signore, imprenditrice di Naturally Cosmetix, un’azienda di produzione di cosmetici naturali eco&bio e un giovane partecipante di EntryWay, al quale Virginia ha trasmesso la sua esperienza imprenditoriale e dato supporto consulenziale per lo sviluppo della nuova idea di business. Virginia Signore aveva frequentato in passato un percorso gestito da Ifoa presso la Camera di Commercio di Modena dal titolo “Creazione e start-up di nuova impresa” finanziato da Unioncamere Emilia Romagna. È stata un’ottima opportunità di incontro e scambio, che sta tutt’ora proseguendo all’interno del progetto. In un’altra occasione, ABREER – l’Associazione dei Burkinabé di Reggio Emilia, ha incontrato il rappresentante degli studenti universitari originari del Camerun, allievi di EntryWay, che durante il corso hanno fondato un’Associazione ASP dal nome AYO AFRICA. Entrambi gli incontri hanno permesso di condividere attività che stanno nascendo e attività consolidate. Tutto questo proseguirà nel corso del progetto in’ottica di mentoring, appunto.

Infine Ifoa ha presentato ad inizio Aprile, al meeting trasnazionale del Progetto Creopss, la testimonianza del percorso EntryWay e l’esperienza di un’allieva del progetto, creando sinergia anche con altre iniziative a livello europeo, sempre gestite da questo ente.

Per chi fosse interessato ad approfondire l’argomento, sul sito www.entrywayproject.eu è possibile trovare tutte le informazioni sul progetto.

Articoli correlati