Un pool di enti e società per promuovere la specializzazione e l’inserimento professionale in Puglia nel settore meccanico, attraverso l’apprendistato di I livello

13 Novembre 2019

Adecco, Baker Hughes e Ifoa, in collaborazione con il Politecnico e l’IISS Marconi di Bari, lanciano un progetto per l’inserimento di giovani nel settore dell’industria meccanica attraverso percorsi di apprendistato di I livello.

Academy aziendali

Adecco, società di The Adecco Group che sviluppa e valorizza il capitale umano, Baker Hughes, azienda di tecnologia al servizio del settore dell’energia (tramite Nuovo Pignone) e Ifoa in collaborazione con il Politecnico di Bari e l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore IISS Marconi di Bari, lanciano un progetto di apprendistato di I livello della durata di un anno, che coinvolgerà 20 profili tra neo diplomati e neo laureati pugliesi.

Le società e gli enti protagonisti, riuniti in un’associazione temporanea di scopo (ATS), hanno strutturato un progetto che partirà dalla formazione di 20 figure nel campo dell’industria meccanica, fornendo a livello teorico e pratico le competenze richieste da aziende metalmeccaniche come Baker Hughes, nell’intento così di combattere la dispersione scolastica e creare nuove figure professionali specializzate.

Due i profili ricercati, che verranno inseriti nel percorso formativo, sotto il contratto di apprendistato di primo livello, ai sensi dell’art. 43 del D.lgs. 81/2015: Operaio tecnico di produzione e Addetto alla Supply Chain. 20 in totale i destinatari del progetto, giovani tra i 18 e i 25 anni residenti in Puglia, con requisiti in ingresso particolari a seconda del profilo. Tutti i dettagli sono consultabili sui siti internet di Ifoa e Adecco. I percorsi di formazione inizieranno il 2 dicembre 2019.

Questo progetto è un esempio concreto di contrasto al mismatch tra domanda ed offerta di lavoro, ha aggiunto Vito Brugnola, Responsabile Ifoa Area Puglia, particolarmente acuto per profili tecnici anche in territori ad alta disoccupazione come il Mezzogiorno; frutto di una forte volontà di collaborazione diretta tra aziende, scuola e università, vero presupposto del sistema duale, e testimonianza di una regione, la Puglia, in forte e positivo movimento, in grado di offrire un futuro professionale e di vita ai suoi giovani talenti”. “Una sperimentazione”, conclude Brugnola, “resa possibile dalla Regione Puglia che ha previsto uno specifico bando e che Ifoa ha progettato e costruito nella certezza che possa diventare una buona pratica a vantaggio di giovani e imprese da replicare anche con altre aziende e in altri territori regionali e nazionali”.