Corso per esperti di negoziazione delle crisi aziendali (In base al nuovo sistema di “Composizione negoziata delle crisi” D.L. n 118/2021)

Obiettivi:

La nuova composizione negoziata delle crisi, introdotta dalla recente normativa D.L. 118/2021, è uno strumento nuovo, negoziale e stragiudiziale, finalizzato a portare al risanamento quelle imprese che si trovano in una situazione di squilibrio finanziario o patrimoniale.

La nuova composizione negoziata è un percorso volontario attivato dall’imprenditore che chiederà l’affiancamento di un esperto nel campo delle ristrutturazioni aziendali, il quale porterà avanti le trattative necessarie per il risanamento dell’impresa, evitando atti pregiudizievoli nei confronti dei creditori e garantendo in generale massima correttezza e trasparenza dei comportamenti di tutti gli attori coinvolti.

Il corso proposto da IFOA si pone l’obiettivo di formare un esperto di negoziazione delle crisi aziendali che, in seguito alla partecipazione al percorso, potrà iscriversi negli appositi elenchi degli esperti della crisi istituiti presso le Camere di commercio dei capoluoghi di Regione italiani.
L’iscrizione a tali elenchi consentirà al partecipante formato di poter essere nominato da una commissione istituita dal sistema delle camere di commercio per il tramite di Unioncamere  e di essere incaricato come esperto per la gestione di situazioni aziendali di crisi. 

NUMERO VERDE:
800 457775
CATEGORIA
Senza stage/tirocinio
LINEA
Executive
FORMULA
Webinar
FINANZIAMENTO
Non finanziato
DURATA
55 ore
CONDIVIDI

Destinatari

Il corso si rivolge a manager e dirigenti con esperienza significativa aziendale maturata in funzioni di amministrazione, direzione e controllo di impresa, interessati ad acquisire competenze in materia di negoziazione per il risanamento e le ristrutturazioni di aziende in crisi.

Il corso è anche pensato per professionisti quali dottori commercialisti, esperti contabili, avvocati e consulenti del lavoro iscritti da almeno 5 anni al rispettivo albo professionale.

Contenuti del corso

La flessibilità dello strumento 
La nuova figura dell’esperto come figura diversa da tutti gli altri profili professionali a vario titolo coinvolti nella crisi e la necessità di una nuova cultura dei rapporti tra i protagonisti economici 
Finalità “macro” e obiettivi “micro” 
Lo stato di difficoltà e quello di crisi; 
La percorribilità del risanamento dell’impresa anche in caso di stato di insolvenza se reversibile 
Che cosa si intende per risanamento dell’impresa, in via diretta ed in via indiretta tramite cessione dell’azienda 
Analisi differenziale con gli altri strumenti (piano attestato, convenzione di moratoria, accordi di ristrutturazione e preaccordi) 
Articoli da 3 a 19 DL 118/2021 (con solo cenni alle parti direttamente investite dalle successive partizioni), e con focus su: 
Rinegoziazione 
Contenuto delle misure cautelari e protettive - Descrizione dei procedimenti previsti dal DL (cautelare e camerale)
Descrizione dei procedimenti previsti dal DL cautelare e camerale
 
La piattaforma 
Il contenuto della domanda 
La documentazione allegata 
La lettura della centrale rischi 
La lettura e le peculiarità delle certificazioni fiscali
Finalità del test e le logiche sottostanti 
La sostenibilità del debito nel caso della continuità diretta ed in quello della continuità indiretta 
La conduzione del test: 
L’andamento corrente e quello prospettico normalizzato; 
Le conseguenze della pandemia (conseguenze reversibili, conseguenze che comportano un cambiamento strutturale della domanda, conseguenze che determinano il cambiamento del modello di business, esempi concreti) 
Il caso dell’impresa in equilibrio economico 
Il caso dell’impresa in disequilibrio economico 
La costruzione del rapporto tra il debito che deve essere ristrutturato e i flussi annui al servizio del debito, modalità di calcolo 
Lettura del risultato in funzione del grado di difficoltà del percorso 
Esame dei casi in cui non sussistono concrete possibilità di risanamento e la conseguente relazione dell’esperto
 
Il piano come ‘processo’ 
Le indicazioni contenute nella check-list 
Come condurre sulla base della check-list la disamina del piano 
Avvertenze per specifici settori di attività 
Possibili specificità del piano in caso di imprese sotto-soglia e piccole imprese; contenuto del piano o dei piani in presenza di un gruppo di imprese; 
Casi pratici ed esempi di modelli di piano
Il ruolo dell’esperto quale delineato dal protocollo: l’esame dei singoli paragrafi 
•  Il ruolo dell’esperto nel corso delle trattative: in particolare, l’individuazione delle parti interessate 
La gestione dell’impresa nel corso della composizione negoziata 
Il dissenso dell’esperto rispetto agli atti di straordinaria amministrazione e ai pagamenti non coerenti con le trattative 
•  Il ruolo dell’esperto nella rinegoziazione dei contratti e nel giudizio di rideterminazione del contenuto del contratto 
•  Il ruolo dell’esperto nei giudizi autorizzativi 
•  Il ruolo dell’esperto nel processo autorizzativo per la deroga del secondo comma dell’art. 2560 
•  Il ruolo dell’esperto nel giudizio sulle misure protettive e cautelari 
•  Le vicende circolatorie dell’azienda 
Tecniche di collocamento dell’azienda sul mercato, la selezione del cessionario; il ricorso alla piattaforma per la virtual data room e la raccolta delle proposte competitive in ambiente secretato 
•   Il contenuto della relazione finale 
  I finanziamenti infragruppo e l’esclusione della postergazione, il ruolo dell’esperto 
Il debito fiscale ed erariale: il ricorso all’art. 182-ter, l’istanza di cui al co. 4 dell’art. 14 ed il ruolo dell’esperto 
Le misure premiali ed il ruolo dell’esperto con particolare riferimento al co. 5 dell’art. 14 
L’assenza o il venir meno di concrete possibilità di risanamento dell’impresa, anche in via indiretta e la relazione dell’esperto 
  I gruppi di imprese: illustrazione dei requisiti di riconoscibilità del gruppo ai fini della composizione negoziata; incarico unitario; la pluralità di esperti e la decisione di prosecuzione con incarico unitario ovvero con conduzione congiunta della composizione negoziata nelle diverse imprese; l’estensione delle trattative ad altre imprese del gruppo in difficoltà; il coinvolgimento come parti interessate di altre imprese del gruppo non in difficoltà; l’esito 
 

 Fase della preparazione  
· L’individuazione delle parti astrattamente interessate 
· La fase del contatto individuale: 
a) preparazione del colloquio e scelta delle modalità; 
b) individuazione dei soggetti potenzialmente interessati; programmazione degli incontri; condivisione dell’agenda con le parti 
· La fase degli incontri bi- e multilaterali: a) quando, dove, come; b) modalità di gestione 

Gestione delle trattative I parte  
Definizione dell’obiettivo 
Il ruolo dell’esperto quale facilitatore e coordinatore tra tutti i soggetti interessati: come ispirare fiducia e autorevolezza 
Ascolto, empowerment e tecniche di gestione dei colloqui 
Dialogo strategico: le tecniche adeguate alla natura delle parti interessate 
Analisi dei punti di forza e dei punti di debolezza 
Esplorazione degli interessi di ciascuna parte e studio delle opzioni per una soluzione concordata di risanamento 
Conoscenza e comprensione delle tecniche di negoziazione collaborativa multiparte ai fini della buona riuscita della facilitazione 

Gestione delle trattative II parte 
Coaching relazionale in condizione di neutralità: favorire le condizioni per la creazione di un tavolo collaborativo 
Creazione di maggior valore per tutte le parti interessate 
Trasformare le relazioni: dal problema alle potenzialità di risanamento 
Distorsioni cognitive e relazionali: come evitare e superare le impasse (bias) 
La gestione degli interessi puramente pecuniari e di quelli di natura diversa

 

 

 
Presentazione di casi studio e divisione dei ruoli 
Avvio della simulazione: elaborazione dell’agenda 
Setting degli incontri singoli e/o di gruppo 
Gestione della trattativa 
IFRS 9, stageing e criteri di valutazione contabile dei crediti bancari 
Segnalazioni in centrale dei rischi 
Guidelines sul credito deteriorato; definizioni di NPE, nonché di sofferenze, UTP ed esposizioni sconfinate/scadute 
Misure di concessione performing e non performing 
Valutazione, monitoraggio e gestione dei crediti deteriorati 
Definizione di default, calendar provisioning e relative conseguenze sulle politiche creditizie 
L’impatto degli strumenti di risoluzione della crisi sull’erogazione del credito bancario 
Casi pratici di interazione tra proposte del debitore e regolamentazione bancaria 
 
Crisi di impresa e rapporti di lavoro: le possibili soluzioni 
Le procedure di informazione e consultazione sindacale 
Le relazioni sindacali nei luoghi di lavoro in relazione alle caratteristiche (in particolare: dimensionali e settoriali) dell’impresa e dell’interlocuzione con i pubblici poteri 
Accordi sindacali e prevenzione della crisi d’impresa 
L'intervento degli ammortizzatori sociali 
Affitto e trasferimento d’azienda 
L’appalto 
L’inquadramento professionale del lavoratore
Retribuzione e tutela dei crediti di lavoro nel quadro della valutazione preliminare sullo stato del pagamento delle retribuzioni pregresse 
Le conciliazioni in sede protetta 
Le eccedenze di personale nel quadro della valutazione preliminare delle esigenze organizzative dell’impresa
Le finalità della stima della liquidazione del patrimonio; quando e come renderla 
La stima del valore di realizzo dell’azienda o di suoi rami 
La stima del canone di affitto dell’azienda o di suoi rami 
 
  • Le soluzioni idonee, il ruolo e le conclusioni dell’esperto, gli interventi successivi dell’imprenditore
    • il contratto di cui all’art. 11 co 1 lett. a), il parere motivato dell’esperto
    • la convenzione di moratoria
    • l’accordo di cui al co. 1 lett. c) e la sottoscrizione dell’esperto
    • l’ADR di cui al co. 2, il contenuto nella relazione finale perché l’imprenditore possa fruire delle facilitazioni di cui al co. 2
    • il concordato preventivo
    • il concordato semplificato
  • Il contenuto della relazione finale nel caso in cui la soluzione sia già stata individuata, rispetto al caso in cui non lo sia

Certificazioni

  • Attestato di frequenza IFOA

Note

Il corso IFOA è realizzato in collaborazione con Manager Italia. Gli iscritti a Manager Italia potranno avere uno sconto di 100 euro sulla quota di partecipazione.

Al momento non sono previste edizioni per questo corso, ma è possibile attivarle a richiesta, contattaci per maggiori informazioni

Partners e Faculty

La Faculty IFOA del Corso per esperti di negoziazione delle crisi aziendali è formata da esperti del mondo delle professioni, quali avvocati, commercialisti e consulenti del lavoro con elevata seniority ed esperienza professionale.

In particolare interverranno come docenti:

Avvocato Roberto Sammarchi – Coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico

Avvocato cassazionista del foro di Bologna e avvocato europeo stabilito in Germania, iscritto all’ordine avvocati di Francoforte. È cofondatore dello studio legale Parma & Sammarchi e of counsel presso lo studio Dolce – Lauda. Ha conseguito il PhD in diritto dell’informatica e il master universitario in diritto tributario, completando percorsi di alta formazione in diritto comunitario, amministrazione finanza e controllo, disciplina delle sostanze alimentari, innovazione e qualità.

È rappresentante in Emilia-Romagna della Camera di Commercio Italiana per la Germania. Si occupa da oltre trent’anni di imprese industriali, sui temi della negoziazione e del contratto come strumento per la prevenzione dei conflitti e la generazione di valore. A partire dal 1997 ha svolto docenze universitarie nel settore del diritto comunitario, della concorrenza e delle sovvenzioni comunitarie. Dal 2006 è docente nel master in Ingegneria Clinica dell’Università di Bologna.

Avvocato Marilena Bacci – Avvocato e Rechtsanwalt, Contractmanager Transport und Logistik.

È iscritta all’Ordine degli Avvocati di Bolzano (I) e alla Rechtsanwaltskammer di Francoforte sul Meno (D). La sua attività professionale ultra quindicennale si incentra sull’assistenza economico-giuridica di società tedesche, italiane e internazionali in materia commerciale, del diritto dei trasporti, delle spedizioni e della logistica, nonché nel diritto delle assicurazioni. Opera inoltre nel campo della responsabilità civile e del risarcimento danni. Vanta ampia esperienza nella risoluzione stragiudiziale di controversie.

È relatrice e moderatrice di seminari incentrati sul diritto internazionale privato e comparato, consulente del diritto italiano per tribunali tedeschi, offrendo consulenza in quattro lingue (italiano, tedesco, inglese, francese) parlate e scritte. Collabora con lo studio Dolce Lauda. È membro del cda dell’Ordine degli Avvocati di Francoforte sul Meno nonché membro di diverse associazioni dedite allo studio ed alla divulgazione del diritto internazionale privato e comparato.

Avvocato Angela Bonacina – Avvocato presso la Corte d’appello di Milano e presso l’Ordine di Francoforte sul Meno.

Dal 2015 ha iniziato a collaborare con lo studio legale Dolce Lauda Rechtsanwälte Avvocati Partnerschaftsgesellschaft mbB.

Presta attività di consulenza sia in italiano che in tedesco nelle materie di diritto civile, recupero crediti e diritto dell’esecuzione in Italia, diritto internazionale privato e commerciale, contrattualistica internazionale,  proprietà intellettuale.

Mariangela Frascari – Iscritta all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Bologna e all’albo dei Revisori Legali 

Laureata in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna, dopo un’esperienza di alcuni anni in una multinazionale del settore automotive, è managing partner di Studio Palmeri Commercialisti Associati e di SP Business S.T.P. a R.L.

Ha maturato esperienza nella costruzione di business plan a sostegno di progetti d’impresa, redazione di modelli valutativi, consulenza contrattuale e societaria su tematiche di passaggio generazionale, contenzioso tributario, in relazione al quale ricopre il ruolo di difensore in Commissione Tributaria Provinciale e Regionale. Ricopre l’incarico di sindaco effettivo con incarico di Revisione Legale dei Conti e Sindaco supplente all’interno del Collegio Sindacale di diverse società di capitali.

Carlo Bacchetta – Iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna e Revisore Legale di Conti

Laureato in Economia e Professione presso l’Università di Bologna, ha completato la propria formazione frequentando il Master 24Ore Business School dal titolo “Laboratorio di Financial Modelling: how to Excel in Financial Modelling” ed il Master di II livello in “Crisi di impresa e ristrutturazioni aziendali” presso l’Università degli Studi di Bergamo.

È managing partner di SP Business STP a R.L. dal 2017 e di Studio Palmeri Commercialisti Associati. L’esperienza maturata gli ha consentito di specializzarsi in distressed, restructuring and turnaround nonché in M&A, Financial Advisory, Business Planning. E’ Tesoriere e Board Member di TMA ITALIA – Turnaround Management Association – Associazione per la ristrutturazione di impresa (http://www.tma-italia.it/) dal 2012. Ricopre l’incarico di sindaco effettivo con incarico di Revisione Legale dei Conti e Sindaco supplente all’interno del Collegio Sindacale di diverse società di capitali.

Doriana De Luca – Iscritta all’Albo degli Avvocati di Stoccarda, quale avvocato europeo stabilito.

Laureatasi con lode presso l’Università degli Studi di Bari, ha frequentato successivamente un Master in gestione delle risorse umane e successivamente uno specifico percorso formativo in consulenza del lavoro. Ha esperienza di azienda, in ambito di contenzioso legale in Diritto del Lavoro, gestione contrattualistica dei lavoratori, nonché di relazioni industriali.

Trasferitasi in Germania nel 2008, ha utilizzato la pluriennale conoscenza della realtà aziendale italiana, dal punto di vista della normativa lavoristica e delle dinamiche dei rapporti di lavoro, all’interno dello studio legale Dolce-Lauda. Attualmente lavora per conto del predetto studio legale a Bari, occupandosi in particolare di assistenza stragiudiziale e giudiziale in ambito di diritto del lavoro.

Partners


Corsi correlati

Richiedi info
(ci permette di fornirti un servizio più veloce e preciso)
Informativa Privacy (Reg. UE 2016/679)
L'informativa estesa relativa al trattamento dei suoi dati personali da parte IFOA la trova all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?09395343333
Presta inoltre il suo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità facoltative sotto riportate?
Invio di comunicazione su eventi, servizi e prodotti Ifoa