La valutazione d’impatto nei programmi e nei progetti europei

Obiettivi:

Modulo 1. Valutazione d’impatto con metodo controfattuale
Il modulo didattico mira ad offrire un'ampia panoramica dei problemi di stima e le metodologie di analisi della valutazione d’impatto controfattuale con l’obiettivo di fornire ai partecipanti gli strumenti di base per potere commissionare, interpretare o pianificare questo tipo di analisi. A tale fine l’esposizione di tutti gli argomenti proposti sarà integrata con un ampio utilizzo di esempi e casi studio (con simulazioni di stima su dati di effettivi interventi pubblici) e con la declinazione dei principali criteri per orientare la scelta dei modelli di analisi da utilizzare in base ai dati disponibili e le caratteristiche dell’intervento/i da valutare.

Modulo 2. L’approccio theory based alla valutazione di programmi complessi
Questo modulo si propone di superare i tradizionali approcci micro e macro per sviluppare uno schema di valutazione di livello di meso. Si prenderanno in rassegna criticamente i concetti della teoria della complessità e in particolare l’approccio realista per sviluppare disegni valutativi utili ad esaminare programmi complessi, multi-livello, multi-sito e multi-attore. A tale fine l’esposizione di tutti gli argomenti proposti sarà integrata con un ampio utilizzo di esempi e casi studio (con simulazioni di stima su dati di effettivi interventi pubblici) e con la declinazione dei principali criteri per orientare la scelta dei modelli di analisi da utilizzare in base ai dati disponibili e le caratteristiche dell’intervento/i da valutare.

La valutazione dell’impatto dei programmi europei rappresenta una delle principali strategie che l’Unione Europea propone per la gestione razionale ed efficace della nuova stagione degli interventi finanziati.

La valutazione d’impatto con approccio controfattuale rappresenta uno strumento di grande importanza per informare le scelte di allocazione dei fondi europei. Non tutti i programmi europei possono però essere valutati con questo approccio e necessitano dell’utilizzo di metodologie capaci di valutare interventi complessi che cambiano a seconda dei contesti e dei settori di politica pubblica e che pertanto sono sempre meno prevedibili attraverso modelli di causazione lineare sia di livello micro che di livello macro.

I due moduli in cui è diviso il corso offrono agli allievi l’opportunità di approfondire e confrontare entrambe queste prospettive, potenziando la loro capacità di scegliere il metodo più adeguato a seconda del contesto di riferimento e di applicarlo con rigore e precisione.

NUMERO VERDE:
800 457775
CATEGORIA
Senza stage/tirocinio
LINEA
Corsi brevi
FORMULA
Aula
FINANZIAMENTO
Non finanziato
DURATA
24 ore
CONDIVIDI

Destinatari

  • Professional, ovvero i valutatori impegnati nei percorsi di valutazione di Progetti e/o Programmi europei
  • Program Manager, decision maker e in generale i funzionari pubblici, ovvero coloro che svolgono compiti gestionali nell’attuazione dei Programmi Operativi o di altri strumenti di programmazione legati a fondi europei
  • Project Manager e in generale coloro che sono impegnati nella progettazione e gestione di progetti finanziati con fondi europei , e che intendano completare e adeguare il proprio profilo professionale alle innovazioni metodologiche introdotte dalla programmazione dei fondi europei 2014-2020

Contenuti del corso

  • Il ruolo della valutazione d’impatto controfattuale.
  • La definizione di impatto ed i principali pericoli per la validità dell’analisi.
  • Il disegno con singolo gruppo di analisi e quello con il gruppo di controllo/confronto.
  • Il protocollo sperimentale con assegnazione casuale al trattamento e gli esperimenti naturali.
  • Tecniche di analisi in presenza di esperimenti naturali: confronto attorno al punto di discontinuità e sfruttamento di confini geografici.
  • Il disegno con singolo gruppo di analisi: le serie storiche interrotte.
  • Le metodologie di analisi con gruppo di confronto: il ruolo della regressione multipla con variabili di controllo
  • le tecniche di statistical matching.
  • Lo sfruttamento dei dati longitudinali: lo schema difference in difference puro ed in abbinamento ad altre tecniche di analisi.
  • I criteri per la scelta della migliore metodologia di analisi in base alle caratteristiche dei dati disponibili e del programma/i da valutare: un diagramma di flusso con albero delle decisioni.

L’idea centrale dell’approccio valutativo basato sulla teoria consiste nell’analizzare in che modo i programmi si adattano ai contesti nel tempo, integrano diverse misure di intervento e coinvolgono numerosi attori istituzionali e gruppi sociali.

La valutazione basata sulla teoria contribuisce a spiegare “perché, per chi e in quali circostanze” programmi complessi, come quelli finanziati dai Fondi Strutturali europei, funzionano o meno al fine di replicarli in contesti diversi e modificarli a seconda delle esigenze che evolvono nel tempo.

Certificazioni

  • Attestato di frequenza IFOA
Al momento non sono previste edizioni per questo corso, ma è possibile attivarle a richiesta, contattaci per maggiori informazioni

Enti Finanziatori



Corsi correlati

Richiedi info
(ci permette di fornirti un servizio più veloce e preciso)
Informativa Privacy (Reg. UE 2016/679)
L'informativa estesa relativa al trattamento dei suoi dati personali da parte IFOA la trova all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?09395343333
Presta inoltre il suo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità facoltative sotto riportate?
Invio di comunicazione su eventi, servizi e prodotti Ifoa