Tecnico di Disegno e Progettazione Industriale – Industrial Designer

Obiettivi:

Il percorso “Tecnico di Disegno e Progettazione Industriale – Industrial Designer" ha l’obiettivo di formare una figura professionale che operi in diversi settori (meccanica, elettronica, elettromeccanica, industria manifatturiera in genere) e che possieda competenze per l’utilizzo di software specialistici per lo sviluppo del progetto nelle varie fasi.

Le attività principali dell'Industrial Designer comprendono la realizzazione, sulla base dell’idea progettuale, di un primo disegno particolareggiato in dimensioni tridimensionali, quando non di un prototipo, che
viene successivamente perfezionato.

Giunto alla sua ottava edizione, il percorso “Tecnico di disegno e progettazione industriale – Industrial designer” si è rivelato particolarmente efficace per valorizzare le esperienze pregresse dei partecipanti, sia formative che lavorative, e rispondere nel contempo al fabbisogno professionale indotto dalle tecnologie digitali del piano Industria 4.0, con riferimento alle figure legate alla progettazione, al disegno industriale, alla manifattura additiva.

Le industrie e i settori che hanno maturato strategie di trasformazione digitale sono oggi quelle che stanno affrontando meglio la situazione eccezionale che stiamo vivendo.

Un percorso che permette di conoscere e utilizzare tecnologie digitali a supporto della progettazione rappresenta pertanto una valida opportunità per i giovani diplomati che desiderano prendere parte attivamente alla trasformazione digitale.

NUMERO VERDE:
800 915108
CATEGORIA
Con stage
LINEA
Post Diploma
FORMULA
Aula
Webinar
FINANZIAMENTO
Finanziato/Gratuito
DURATA
800 ore
STAGE
320 ore
CONDIVIDI

Destinatari

20 Giovani e adulti, non occupati o occupati, in possesso del diploma di istruzione secondaria superiore, residenti o domiciliati in Regione Emilia Romagna.

L’accesso è consentito anche a coloro che possiedono l’ammissione al 5° anno dei percorsi liceali, a coloro che sono in possesso di diploma professionale conseguito in esito ai percorsi di 4° anno di IeFP nonché a coloro che non sono in possesso del diploma, previo accreditamento delle competenze acquisite in percorsi di istruzione, formazione e lavoro successivi all’assolvimento dell’obbligo di istruzione.

Due ulteriori posti sono resi disponibili per apprendisti contrattualizzati da imprese sottoscrittrici di specifico protocollo con l'istituzione formativa per il conseguimento del certificato di specializzazione tecnica superiore.

Il percorso formativo è particolarmente indicato per quanti siano in possesso di un diploma di perito tecnico industriale, ma anche liceo artistico o scientifico.

Competenze in uscita

Il Tecnico Superiore di Disegno e Progettazione Industriale è figura professionale in grado di:

  • Leggere il disegno industriale e redigere il disegno costruttivo dei particolari e dei semplici complessivi del prodotto, nel rispetto della normativa vigente;
  • Applicare le regole di disegno tecnico per documentare un prodotto industriale o un’idea progettuale;
  • Utilizzare software CAD 2D e 3D per il disegno e la modellazione di parti e assiemi complessi;
  • Integrazione tra progettazione e sistema informativo aziendale;
  • Realizzare il prototipo del prodotto utilizzando la tecnica della manifattura additiva (stampa 3D);
  • Valutare materiali e tecnologie produttive in relazione a fattibilità e convenienza;
  • Applicare le tecniche e i linguaggi dell’interazione elettronica per creare oggetti e progetti interattivi originali completi di circuiti elettronici “intelligenti”.
  • Comprendere le logiche dell’evoluzione industriale 4.0 e le problematiche connesse alla gestione del processo di sviluppo di nuovi prodotti e/o servizi;

Contenuti del corso

  • Lettura e spiegazione regolamento, consegna del calendario
  • Finalità del finanziamento FSE, destinatari e assi del finanziamento
  • Autopresentazione degli allievi
  • Differenze tra comunicare e trasmettere
  • Comunicazione verbale e non verbale, efficace, assertiva
  • Le domande aperte e chiuse
  • Il gruppo: caratteristiche e dinamiche interne
  • Lavoro di gruppo: processo negoziale, tecniche creative e gestione del conflitto. 
  • L’impostazione del processo negoziale : le fasi del processo
  • Analisi della posta in gioco, previsione delle mosse e delle alternative
  • Il colloquio di lavoro, tecniche di autopresentazione   
  • Stesura del curriculum vitae 
  • Strumenti di smart working
  • Applicazioni per lo scambio collaborativo, piattaforme di video-collaboration, Whatsapp, WeTransfer e
  • Skype
  • Utilizzo di strumenti in cloud, quali calendar, team viewer etc.
  • L’importanza della prevenzione e della corretta percezione del rischio
  • Gli aspetti generali del D. Lgs. n. 81 -  9 aprile 2008 e i soggetti della prevenzione
  • Concetto di rischio; concetto di danno; concetto di prevenzione; concetto di protezione; 
  • Organizzazione della prevenzione aziendale; diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali; 
  • Il documento di valutazione dei rischi (DVR)
  • Test per il rilascio dell’attestato per la formazione generale (Accordo Stato Regioni 21/12/2011) e per la formazione a rischio basso.
  • Protocolli di contrasto al Covid-19
  • Fondamenti geometrici di rappresentazione grafica
  • Tipologie di linee ISO
  • Richiami ai sistemi di proiezione e norme fondamentali
  • Metodo europeo del primo diedro
  • Metodo americano del terzo diedro
  • Metodi della geometria descrittiva e proiettiva
  • Sistemi assonometrici isometrici
  • Tipi di sezione, convenzioni sulle sezioni
  • Semi-sezioni, sezioni parziali
  • Sezioni in vicinanza, sezioni ribaltate in luogo
  • Sistemi di tolleranze dimensionali e geometriche ISO
  • Accoppiamenti albero-foro
  • Sistemi albero-base
  • Sistemi foro-base
  • Accoppiamenti liberi, incerti, bloccati
  • Tolleranze geometriche
  • Filettature ISO, whitworth, gas
  • Imbiettamenti: linguette, chiavette, profili scanalati
  • Interpretazione dei progetti, analisi di disegni complessivi: struttura e rappresentazione dei componenti
  • Criteri generali per la progettazione
  • Logica della progettazione: ricerca della soluzione
  • Mezzi per la progettazione 
  • Analisi soluzioni alternative
  • Descrizione degli organi motori utilizzati
  • Motori elettrici asincroni trifasi: caratteristiche e criteri di scelta
  • Riduttori e variatori: caratteristiche e criteri di scelta
  • Giunti, innesti e freni: caratteristiche e criteri di scelta
  • Organi di trasmissione: caratteristiche e criteri di scelta
  • Cenni sui servomotori, pistoni
  • Stati tensionali semplici e composti
  • Proprietà fisiche, chimiche, meccaniche, tecnologiche
  • Metodi di prova: prova di trazione, prove di durezza, prova di resilienza
  • Trattamenti termici e termochimici
  • Diagrammi di equilibrio e diagrammi ferro-carbonio
  • Classificazione degli acciai secondo  UNI EN 10027 del 2006
  • Applicazioni pratiche dei principali acciai nei vari settori della tecnologia meccanica
  • Comportamento dei materiali sotto sollecitazioni statiche e dinamiche
  • Resistenza a fatica dei materiali
  • Leghe non ferrose
  • Progettare con materiali innovativi
  • Lavorazioni per asportazione di truciolo da banco e cenni sugli strumenti di misura
  • Lavorazioni per asportazione di truciolo con macchine tradizionali e non: foratura, alesatura tornitura e fresatura.
  • Parametri di taglio e utensili nelle lavorazioni con asportazione di truciolo
  • Lavorazioni per deformazione plastica (a caldo e a freddo): stampaggio, estrusione, trafilatura, altre lavorazioni
  • Lavorazioni di fusione
  • Cicli di lavorazione tornitura: esempi ed esercitazioni
  • Ripasso della logica della lingua inglese: i tempi verbali visti come un sistema
  • Programmare attività aziendali : ripasso futuro dei verbi, esprimere obiettivi/programmi
  • Descrivere prodotti/servizi: ordine di aggettivi, forme/materiali, Descrizione di funzione e utilizzo
  • Parlare di idee : passato semplice/continuo, sequenze sostantivo/aggettivo, partecipare/gestire riunioni, esprimere idee/opinioni
  • Innovazione: seguire/fare una presentazione, preposizioni di tempo, verbo al passivo, vocaboli per esprimere innovazioni
  • Qualità: cosa si intende per qualità in senso industriale, vocaboli per descrivere servizi post-vendita
  • Descrivere processi complessi: presente semplice passivo, mettere in sequenza fasi di un processo, spiegare funzioni
  • Configurazione e gestione dell’ambiente AutoCAD, interfaccia utente
    Creazione e salvataggio dei disegni in differenti modalità
  • Utilizzo corretto dei sistemi di coordinate per il disegno di precisione 
  • Creazione e modifica delle entità di base del disegno: polilinee.
  • Disegno di precisione: limiti, griglia e snap a punti geometrici, modalità ortogonale e polare, linee di costruzione, specifica di misure e divisioni
  • Modifica degli oggetti: metodi di selezione, utilizzo di gruppi, comandi di modifica sulle entità 2D, comandi di trasformazione geometrica, utilizzo dei grips
  • Proprietà delle entità grafiche (colori, livelli, tipi di linea, spessore)
  • Completamento disegno con tratteggi, quote simboli e testi
  • Gestione del contenuto: definizione e inserimento di blocchi e attributi
  • Standardizzazione di componenti e utilizzo di parti o disegni interi già realizzati, creazione di simboli 
  • Visualizzazione ed estrazione di dati e informazioni contenuti nel progetto 
  • Gestione dei layout e della stampa: viste del disegno, spazio modello, spazio carta impostazioni relative alla scala e all’area di stampa.
  • Interfacciamento di Autocad: import/export di Files, Stampanti e Plotter.
  • Interfaccia Inventor
  • Ambiente e funzioni di schizzo
  • Estrusione, Foro
  • Rivoluzione
  • Altri comandi di modellazione 3D
  • Piani e assi
  • Serie Lineari e Circolari
  • Cronologia delle lavorazioni
  • Sweep e Loft
  • Disegno costruttivo
  • Cartiglio e I-Properties
  • Parametri
  •  
  • Lamiera
  • Assemblaggio di componenti: vincoli e giunti
  • Movimentazione elementi
  • Rappresentazione in 2D
  • Generatore di telai
  • Connessioni bullonate
  • Generatore di alberi, di cinghie e di catene
  • Gestione della distinta base
  • Elenco parti in tavola
  • Generazione di esplosi
  • Modellazione di superfici base
  • Gestione della libreria di materiali
  • Progettazione adattiva, multibody e top-down
  • Effetti delle organizzazioni su comportamenti e atteggiamenti individuali
  • Azienda come sistema efficace ed efficiente
  • Obiettivi e risorse dell’organizzazione
  • Mission, vision, valori e cultura aziendale
  • Approcci di business, modelli organizzativi e centralità del cliente
  • Il settore meccanico e le sue specificità
  • Il territorio emiliano e il settore meccanico
  • I processi e le funzioni aziendali
  • Ruolo e flussi di lavoro e di comunicazione
  • Poteri e responsabilità
  • Gli stili di leadership e di gestione delle persone in azienda
  • L’organigramma
  • Know-how e comportamenti organizzativi
  • Fonti documentali che regolano la vita lavorativa e l’impresa
  • Formule - Tipologia, inserimento, indirizzi relativi – assoluti – misti. 
  • Definire, modificare e utilizzare intervalli denominati (Riferimenti esterni, caselle)
  • Funzioni – Utilizzo di funzioni principali (Somma, Conta)
  • Formattazione – Condizionale
  • Gestione dati - Importare file testo in Excel, testo in colonne
  • Formattazione ed utilizzo avanzato di elenchi
  • Utilizzo e applicazione di filtri anche in modalità avanzata; Ordinamento dati; Tabella
  • Grafici – Esempi operativi
  • Software per creare presentazioni con buon impatto comunicativo (PowerPoint)
  • Diapositive– Elementi strutturanti
  • Layout - Visualizzazione e organizzazione layout diapositive
  • Animazioni - Gestione animazioni e transizioni diapositive
  • Posta elettronica come strumento di contatto e repository
  • Strumenti di on line collaboration (cloud, file sharing, sistemi di comunicazione istantanea, strumenti per videoconferenza, call conference, device mobili)
  • La qualità nei processi aziendali e le norme UNI EN ISO 9001:2008 
  • Tecniche di rilevazione dati e informazioni
  • La sicurezza dei prodotti e le Normative Tecniche Armonizzate
  • Introduzione Norma ISO11783
  • Applicazione ISOBUS
  • Dimostrazione su simulatore Isobus
  • Rischio elettrico ed elettromagnetico
  • Direttiva BT (Bassa Tensione)
  • Direttiva EMC (Compatibilità Elettromagnetica)
  • Il Piano “Verso Industria 4.0” dell’Emilia-Romagna.
  • Obiettivi e costi del perseguimento di una strategia Industria 4.0 
  • Implicazioni tecnologiche, organizzative, di sicurezza nel perseguire una strategia Industria 4.0
  • Aree di applicazione delle Smart Technology in un’azienda manifatturiera
  • Manifattura additiva 
  • Stampanti 3D, vari tipi e caratteristiche, sopporti utilizzati, precisione.
  • Funzionamento e manutenzione.
  • Campi di utilizzo. File di ingresso
  • Programmi open source per la stampa 3D. Cura 3D, Slic3r.
  • Uso delle mesh, esempi pratici.
  • Analisi di modelli forniti realizzati con Inventor. Calibrazione della stampante.
  • Ottimizzazione del modello 3D in funzione della prototipazione rapida.
  • Preparazione della macchina e messa in stampa di modelli didattici a pezzo unico (non assemblati)
  • Assemblaggio in un composto realmente esistente.
  • Introduzione alla cultura Maker e Fabbricazione Digitale 
  • Navigazione piattaforme e ricerca file per lavorazioni alla prototipazione.
  • Presentazione e uso macchina di Taglio laser.
  • Prove materiali e prototipazione rapida
  • Presentazione dei progetti con kit di riferimento. 
  • Confronto differenti idee di sviluppo dei gruppi
  • Presentazione bozze idee dei team con valutazioni di fattibilità riferite alle tecnologie produttive disponibili (lasercut, stampa 3D) 
  • Dimensionamenti di massima, valutazione reperimento materiali commerciali, sviluppo virtuale parti personalizzate
  • Definizione componenti sulla base dei differenti metodi produttivi con verifica modalità di assemblaggio
  • Bozze disegni 2D dell’elaborazioni kit base per la struttura, bozze 3D involucro esterno
  • Prove di taglio laser dei componenti, prove di assemblaggio delle parti 
  • Assemblaggio completo componenti struttura e parti di completamento con verifica dimensionale
  • Prove funzionali del modello in stato avanzato di realizzazione, test di presentazione
  • Collaudo finale modello per presentazione
  • Introduzione al modulo di interazione elettronica.
  • Arduino, panoramica dei contesti in cui può essere utilizzato, concetto di Open Source. I sistemi
  • Embedded e le piattaforme di prototipazione.  Domande con App interattiva. (Kahoot!)
  • Hardware Arduino: Le funzioni dei componenti della scheda, i pin di ingresso analogici e di uscita digitali, i bus di comunicazione, i segnali PWM, alimentazione.
  • Introduzione ai sensori e attuatori  più utilizzati.
  • Installazione dell'IDE per il caricamento del primo programma.
  • Muovere un servomotore attraverso la lettura di un potenziometro.
  • Software Arduino: Com'è composto un programma, le istruzioni, le funzioni e le librerie.
  • Controllo del flusso.
  • Dove trovare programmi già sviluppati, come leggerli e personalizzarli, siti utili.
  • Progetto: studio di una soluzione originale e percorribile.
  • Completamento dei cablaggi e sviluppo del software di controllo
  • Alloggiamento dei componenti elettronici ed ottimizzazione del software.
  • Fondamenti di marketing
  • Marketing sensing e comportamento di acquisto
  • Lavori di gruppo e soluzioni, teoria e simulazioni
  • Mission e vision 
  • Marketing strategico (Strategie e politiche)
  • Web e social marketing
  • Comunicazione di impresa oggi 
  • Public speaking e presentazioni
  • Definizione di immagine digitale; Formati dei file immagini 
  • Tecniche di fotoritocco e fotocomposizione
  • Modifiche alle immagini: trasformazioni, colori, effetti, filtri 
  • Bilanciamento dei colori e livelli di contrasto e luminosità 
  • Scannerizzazione delle immagini a colori e in bianco e nero 
  • Creazione di effetti speciali

Requisiti in ingresso

L’ammissione al corso è subordinata al superamento di prove di selezione attitudinali (test scritti), prove tecniche e colloquio motivazionale. 
La prova tecnica è costituita da un questionario a risposta chiusa inerente a: 

  • conoscenza del disegno tecnico
  • lingua inglese tecnica
  • informatica di base. 

Il colloquio individuale avverrà alla presenza di due commissari e ha lo scopo di esaminare e valutare le attitudini e le esperienze formative e professionali del candidato rispetto al profilo in esame, oltre agli aspetti relazionali e di comunicazione. È richiesto ai candidati di presentarsi con un CV aggiornato.

La convocazione alle selezioni avverrà via mail.

Sbocchi occupazionali

L’Industrial designer può svolgere la sua attività presso gli uffici tecnici di imprese industriali di varie dimensioni, aziende manifatturiere in genere, studi di ingegneria e società di consulenza per la progettazione e il design industriale.

All’interno dei differenti contesti aziendali i partecipanti potranno operare dapprima come tecnici disegnatori con funzioni di progettazione e coordinamento delle problematiche legate all’ufficio, poi, dopo avere maturato la necessaria esperienza, potranno ricoprire ruoli di responsabilità nelle attività d’ideazione di nuovi prodotti, o nell’ottimizzazione di progetti esistenti.

Il suo lavoro comporta l’esecuzione di azioni legate a procedure standard, anche se è previsto un certo grado di autonomia nello svolgimento del proprio lavoro, può proporre correttivi e/o modifiche ai progetti, anche in relazione alle caratteristiche della produzione.

All’interno dei differenti contesti aziendali i partecipanti potranno operare dapprima come tecnici disegnatori con funzioni di progettazione e coordinamento delle problematiche legate all’ufficio, poi, dopo avere maturato la necessaria esperienza, potranno ricoprire ruoli di responsabilità nelle attività d’ideazione di nuovi prodotti, o nell’ottimizzazione di progetti esistenti.

Certificazioni

  • Certificato di specializzazione tecnica superiore

Descrizione certificazione

Al termine della formazione verrà rilasciato, previo superamento di un esame finale, un Certificato di specializzazione tecnica superiore - Tecniche di Disegno e Progettazione Industriale.

Estremi finanziamento

Operazione Rif. PA 2020-14461/RER approvata con Deliberazione di Giunta Regionale n.927 del 28/07/2020, cofinanziata con risorse del Fondo Sociale Europeo e della Regione Emilia-Romagna.

Note

Poichè per il perdurare dell'emergenza COVID-19 parte delle lezioni avverranno a distanza, seppure in modalità sincrona, IFOA sarà disponibile a valutare insieme gli allievi che non dispongono di idonea attrezzatura, il supporto hw/sw necessario da fornire per poter svolgere simulazioni, verifiche e in genere la parte interattiva delle lezioni.

Per quanto riguarda la formazione in e-learning gli studenti potranno studiare in autonomia, per un totale di 37 ore:

  • sicurezza sui luoghi di lavoro e protocollo anticontagio Covid;
  • gestione dei conflitti;
  • organizzazione aziendale;
  • excel base;
  • introduzione alle tecnologie di Industria 4.0.

Il corso è completamente gratuito.


Enti Finanziatori


Partners

Università degli Studi di Modena e Reggio-Emilia - Dipartimento di Scienza e Metodi dell’Ingegneria
IIS G.Chierici; IIS Silvio d'Arzo; IIS Nelson Mandela; IIS A. Secchi; Unione Regionale delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura dell'Emilia Romagna; Fondazione REI; Media Design Srl; Project Srl; VDR Progetti Srl; Dierre Spa; Dalet Srl; 3D Line Snc; Ingfor Srl; Rossi Spa; Coimec Srl; Mecvel Srl; Cabol Srl; Studio Il Granello; Frigor Box International



Corsi correlati

Richiedi info
(ci permette di fornirti un servizio più veloce e preciso)
Informativa Privacy (Reg. UE 2016/679)
L'informativa estesa relativa al trattamento dei suoi dati personali da parte IFOA la trova all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?09395343333
Presta inoltre il suo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità facoltative sotto riportate?
Invio di comunicazione su eventi, servizi e prodotti Ifoa