Scheda corso

Management interculturale nella relazione con il cliente

Premessa

Alla base di ogni relazione commerciale vi è una rete di rapporti tra persone: la mancanza di attenzione alle differenze culturali può compromettere il buon esito delle trattative.

Globalizzazione e "multi-culturalizzazione" sono diventati termini di uso comune nelle interazioni sociali e in ambito professionale.

Gli ambienti di lavoro, si caratterizzano sempre più per la presenza di individui provenienti da culture diverse e per gli scambi frequenti con altri mercati ed altri modi di 'fare business' dando luogo al bisogno di acquisire un know-how interculturale per gestire efficacemente tali differenze.

Si tratta cioè di sapere come altre persone pensano, agiscono e lavorano e possedere gli strumenti necessari per facilitare l’interazione.

L’acquisizione della competenza interculturale permette di prevenire e/o mitigare le incomprensioni che si annidano negli scambi interculturali, aumentando quindi la possibilità di gestire con maggior successo i gruppi di lavoro misti, di condurre e concludere trattative internazionali, di espandersi in altri mercati con minore rischio di insuccessi.

Obiettivi

Il corso vuole fornire ai partecipanti conoscenze teoriche, competenze pratiche e strumenti operativi concreti per acquisire una competenza interculturale, cioè la capacità di interagire efficacemente ed in maniera appropriata in situazioni di carattere interculturale.

La presenza di adeguate competenze interculturali facilita il successo delle aziende internazionali o multilocalizzate, in quanto la competenza interculturale è riconosciuta come risorsa utile per:

  • Evitare le perdite economiche derivanti dalla negazione culturale
  • Allinearsi al mercato esterno
  • Accrescere il valore «etico» dell’impresa
  • Sviluppare il talento e la fidelizzazione dei dipendenti
  • Migliorare la comunicazione interpersonale
  • Migliorare l'efficacia nel lavoro di gruppo e nelle riunioni
  • Potenziare la creatività e l'innovazione
  • Aumentare la fiducia dei consumatori
Destinatari

Il corso si rivolge a 14 imprenditori o dipendenti di imprese aventi sede legale o unità locale in regione Emilia-Romagna appartenenti al settore della meccanica di piccole dimensioni.

Il corso è rivolto a un target piuttosto ampio: Direttori generali, Direttori commerciali, Direttori Risorse Umane, Responsabili o addetti ufficio estero e più in generale tutti coloro che in azienda necessitano di acquisire conoscenze e competenze utili sulla gestione di gruppi interculturali.

Contenuti

Il Management interculturale nella relazione con il cliente

  • Cos’è la Cultura: la consapevolezza culturale
  • Conoscere le principali caratteristiche della cultura straniera (cinese, araba, russa ecc)
  • Stereotipi e pregiudizi nell’interazione interculturale
  • Culture Shock: Missioni all’estero e preparazione all’espatrio
  • Il Modello D.I.E.
  • Le preferenze d’acquisto e i criteri di scelta, ciò che attrae l’attenzione
  • Relazionarsi con il cliente straniero, veicolando un immagine di serietà, affidabilità e cortesia
  • Applicare tecniche di vendita interculturale
  • Superare la barriera linguistica
  • Creare un rapporto di fiducia con il cliente straniero
Metodologia didattica

L’approccio metodologico che sarà utilizzato nella realizzazione del progetto prevede una forte integrazione tra momenti di trasmissione teorica dei contenuti professionalizzanti (attività d’aula) e fasi applicative.

Le lezioni frontali sono finalizzate a fornire una base "culturale" specialistica della materia trattata, mentre la presentazione e la discussione di casi avrà l’obiettivo di mostrare ai partecipanti i contesti e le modalità di applicazione dei contenuti, oltre che il processo da seguire per individuare le soluzioni più idonee.

Durata 16 ore
Descrizione durata

Il corso avrà una durata di 16 ore, suddivise in due giornate da 8 ore ciascuna (con orario dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18).

Enti e Partners

Tramite la costruzione del partenariato socio-economico l’intervento mette a sistema diversi soggetti che operano sul territorio con competenze specifiche nel settore o nei temi trattati:

  • Enti di formazione (IFOA, Sviluppo PMI e Confimi), che presiedono tutte le fasi del ciclo formativo
  • Camere di Commercio provinciali dell'Emilia-Romagna
  • Promec, azienda speciale della CCIAA di Modena per l’internazionalizzazione
  • Unioncamere Emilia-Romagna
  • Parti Sociali (datoriali e sindacali), che hanno condiviso la finalità e l’utilità socio-economica degli interventi previsti
Dati approvazione ed Enti finanziatori

Il corso, gratuito, è cofinanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo dalla Regione Emilia Romagna - FSE Asse I Occupazione.

L'Operazione "Smart Mechanics: competenze chiave per l’internazionalizzazione d’impresa” (Rif. PA 2016-5514/RER) è stata approvata dalla Regione Emilia-Romagna con D.G.R. 1450 del 2016.

Loghi Enti finanziatori:

 
Costi, date, iscrizioni  

Note

Per partecipare, l’azienda deve rientrare nel regime di de minimis (Regolamento UE N. 1407/2013 della Commissione del 18 dicembre 2013), presentando all’atto dell’iscrizione la relativa dichiarazione.

Scheda del corso

Costi, date, iscrizioni

Stampa la scheda del corso
Stampa