Corso per addetto al magazzino con abilitazione alla conduzione del carrello elevatore

Obiettivi:

Il corso per addetto al magazzino con abilitazione alla conduzione del carrello elevatore è rivolto a tutti i disoccupati, non beneficiari di misure di sostegno al reddito e residenti o domiciliati nella Regione Emilia Romagna, che desiderino acquisire competenze sulla gestione del magazzino e del movimento merci, mantenendo aggiornate le informazioni che riguardano l'integrità e la disponibilità dei prodotti.

Il percorso formativo, della durata di 38 ore, oltre a fornire ai partecipanti istruzioni per la conduzione del carrello elevatore, ha come obiettivo l’acquisizione di contenuti professionalizzanti quali: i sistemi di stoccaggio, i sistemi di movimentazione, la gestione della movimentazione delle scorte, tracciabilità e rintracciabilità dei codici/prodotti.

L’art. 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. (TUSL) parla di “Informazione, formazione e addestramento” e stabilisce che “il Datore di Lavoro provvede affinchè per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori, incaricati dell’uso, dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza sulle condizioni di impiego delle attrezzature e sulle situazioni anormali prevedibili”. Il comma 5 stabilisce che in sede di Conferenza permanente Stato-Regioni sono individuate le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.

CATEGORIA
Senza stage/tirocinio
LINEA
Corsi brevi
FORMULA
Aula
Webinar
FINANZIAMENTO
Finanziato/Gratuito
DURATA
38 ore
CONDIVIDI

Destinatari

Il corso è rivolto a tutti i disoccupati, non beneficiari di misure di sostegno al reddito e residenti o domiciliati nella Regione Emilia Romagna.

Competenze in uscita

I partecipanti, al termine del percorso formativo, avranno acquisito competenze nella guida del carrello elevatore e nella gestione di magazzini. L’obiettivo di questo corso è dunque quello di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per l’organizzazione la gestione del magazzino di un’azienda, spendibili per operare all’interno di contesti di piccole, medie e grandi dimensioni.

Contenuti del corso

  • Il magazzino e la sua funzione: perché esiste un magazzino e a che cosa serve;
  • Il magazzino ed i sistemi di stoccaggio: tipologia, mappatura e caratteristiche;
  • Le differenti tipologie di scaffalature che afferiscono alle diverse categorie di carrelli;
  • Caratteristiche e specifiche dei carrelli elevatori e delle abilità richieste;
  • Aspetti legati alla sicurezza nei confronti degli addetti alla conduzione del carrelli elevatori e di terze parti che condividono ambienti di lavoro;
  • Gestione della movimentazione delle scorte: i concetti base;
  • Sistemi di movimentazione: caratteristiche delle attrezzature ed ambiti di utilizzo;
  • Allocazione delle merci, gestione dello spazio, movimentazione interna «snella»;
  • Tracciabilità e rintracciabilità dei codici/prodotti;
  • Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento alle disposizioni di legge in materia di uso delle attrezzature di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008). Responsabilità dell’operatore.
  • Tipologie e caratteristiche dei vari tipi di veicoli per il trasporto interno:
    • dai transpallet manuali ai carrelli elevatori frontali a contrappeso.
  • Principali rischi connessi all’impiego di carrelli semoventi:
    • caduta del carico
    • rovesciamento
    • ribaltamento
    • urti delle persone con il carico o con elementi mobili del carrello
    • rischi legati all’ambiente (ostacoli, linee elettriche, ecc.)
    • rischi legati all’uso delle diverse forme di energia (elettrica, idraulica, ecc.).
  • Nozioni elementari di fisica:
    • nozioni di base per la valutazione dei carichi movimentati
    • condizioni di equilibrio di un corpo.
    • Stabilità (concetto del baricentro del carico e della leva di primo grado).
    • Linee di ribaltamento.
    • Stabilità statica e dinamica e influenza dovuta alla mobilità del carrello e dell’ambiente di lavoro (forze centrifughe e d'inerzia).
    • Portata del carrello elevatore.
  • Tecnologia dei carrelli semoventi:
    • terminologia, caratteristiche generali e principali componenti.
    • Meccanismi, loro caratteristiche, loro funzione e principi di funzionamento.
  • Componenti principali:
    • forche e/o organi di presa (attrezzature supplementari, ecc.).
    • Montanti di sollevamento (simplex - duplex - triplex - quadruplex - ecc., ad alzata libera e non).
    • Posto di guida con descrizione del sedile, degli organi di comando (leve, pedali, piantone sterzo e volante, freno di stazionamento, interruttore generale a chiave, interruttore d'emergenza), dei dispositivi di segnalazione (clacson, beep di retromarcia, segnalatori luminosi, fari di lavoro, ecc.) e controllo (strumenti e spie dì funzionamento).
    • Freni (freno di stazionamento e di servizio).
    • Ruote e tipologie di gommature: differenze per i vari tipi di utilizzo, ruote sterzanti e motrici.
    • Fonti di energia (batterie di accumulatori o motori endotermici).
    • Contrappeso.
  • Sistemi di ricarica batterie:
    • raddrizzatori e sicurezze circa le modalità di utilizzo anche in relazione all'ambiente.
  • Dispositivi di comando e di sicurezza:
    • identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento
    • identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
    • Sistemi di protezione attiva e passiva.
  • Le condizioni di equilibrio:
    • fattori ed elementi che influenzano la stabilità.
    • Portate (nominale/effettiva).
    • Illustrazione e lettura delle targhette, tabelle o diagrammi di portata nominale ed effettiva.
    • Influenza delle condizioni di utilizzo sulle caratteristiche nominali di portata.
    • Gli ausili alla conduzione (indicatori di carico e altri indicatori, ecc.).
  • Lo scopo principale di questo modulo è quello di permettere ai partecipanti di confrontarsi con due esperti del settore sull’attuale scenario del mercato del lavoro, creare una mappa di ricerca attiva del lavoro, mobilitare le reti personali, discutere delle figure più ricercate e di come proporre il proprio profilo sulla base dei punti di forza e di debolezza, competenze acquisite e da acquisire.
  • Illustrazione, seguendo le istruzioni di uso del carrello, dei vari componenti e delle sicurezze.
  • Manutenzione e verifiche giornaliere e periodiche di legge e secondo quanto indicato nelle istruzioni di uso del carrello.
  • Guida del carrello su percorso di prova per evidenziare le corrette manovre a vuoto e a carico (corretta posizione sul carrello, presa dei carico, trasporto nelle varie situazioni, sosta del carrello, ecc.).

Requisiti in ingresso

Per partecipare è necessario:

  • Essere disoccupati ai sensi del D.Lgs n.150/2015;
  • Essere residenti o domiciliati in Regione Emilia Romagna;
  • Non percepire misure di sostegno al reddito;

È preferibile, ma non obbligatorio, il possesso della patente B.

Certificazioni

  • Attestato di frequenza IFOA

Descrizione certificazione

Abilitazione alla conduzione del carrello elevatore

Estremi finanziamento

Operazione Rif. PA 15740-2021/RER cofinanziata dal Fondo Sociale Europeo PO 2014-2020 Regione Emilia-Romagna. Approvata con DGR 416/2021, intendendo dare continuità al primo intervento attuato con la DGR 1205/2017 e al secondo intervento attuato con la DGR 186/2019.

Le iscrizioni al corso sono terminate. Le attività del corso sono in fase di svolgimento, contattaci per maggiori informazioni

Enti Finanziatori



Corsi correlati

Richiedi info
(ci permette di fornirti un servizio più veloce e preciso)
Informativa Privacy (Reg. UE 2016/679)
L'informativa estesa relativa al trattamento dei suoi dati personali da parte IFOA la trova all'indirizzo https://www.privacylab.it/informativa.php?09395343333
Presta inoltre il suo consenso al trattamento dei dati personali per le finalità facoltative sotto riportate?
Invio di comunicazione su eventi, servizi e prodotti Ifoa