ULIXES ha viaggiato in lungo e in largo e la storia continua

Post pubblicato il 18 settembre 2014

ulisse2“E‘ mercoledì 21 settembre 1994. La sveglia suona e mi alzo. E‘ ora di andare. I miei incontri mi porteranno in questa settimana dentro e fuori dai 12 paesi della Unione Europea. Non devo dimenticare il mio passaporto. La banca mi ha già consegnato gli scellini austriaci, i marchi tedeschi e le sterline inglesi di cui ho bisogno. La TV sta parlando di Nelson Mandela, appena eletto come primo Presidente non-bianco del Sud Africa, e di questo giovane pilota, Michael Schumacher, il nuovo campione del mondo di Formula 1.
Non devo dimenticare i miei dischetti. Mio figlio sta (già!) giocando con il suo Commodore e rapidamente mi saluta. Sa che ci sarà un nuovo dispositivo il prossimo anno – si chiamerà forse Playstation? – e così ha probabilmente programmato di esaurire i suoi videogiochi in vista di quelli nuovi per il suo prossimo compleanno.
Bacio mia moglie mentre prendo il mio bagaglio. La chiamerò dagli alberghi, o forse da un telefono pubblico (non posso portare con me in aereo uno di quei telefoni portatili così ingombranti, e in ogni caso non potrei permettermene uno) …“

Ulixes è nato il 21 settembre 1994 a Reggio Emilia, in IFOA.
Linux era appena nato, nessun banner pubblicitario era presente in rete, gli sms non potevano superare i 160 caratteri, no Euro, no Schengen, soltanto 12 i paesi dell’Unione Europea, un solo browser primitivo per “navigare” il Mondo del web, i “multimedia” come sorprendente avanguardia dell’innovazione nel campo della formazione.
Ma alcune persone, in tutta Europa, avevano già capito l’importanza di entrare in contatto, lavorare insieme mettendo in comune le proprie esperienze.
I fondatori di Ulixes arrivano da Italia, Spagna, Regno Unito, Grecia e Francia.
Si erano già incontrati in precedenza ad eventi e conferenze europee sui temi dell’istruzione superiore e della formazione professionale.
Avevano in comune un bisogno e una visione: la necessità di condividere un’area europea della formazione senza barriere, dove poter sfruttare le competenze acquisite nell’ambito di programmi di formazione in un paese, e studiare o lavorare in un altro.
Conoscevano bene anche strumenti e canali di finanziamento diretti dell’Unione Europea: COMETT, ADAPT, NOW, Youthstart, Leonardo da Vinci. Erano pratici e orientati al business: hanno scelto il Gruppo di Interesse Economico Europeo (GEIE), un dispositivo in vigore dal 1985, con lo scopo di facilitare o sviluppare le attività economiche dei suoi membri mettendo in comune risorse, attività ed esperienze. Chiamano il raggruppamento ULIXES, un nome che evoca curiosità, viaggio e avventura. Il chiaro obiettivo era quello di produrre risultati migliori di quelli dei singoli membri. Non è previsto che il Gruppo debba realizzare profitti per se stesso. Qualora li realizzi, questi saranno divisi tra i membri. Le attività del gruppo devono collegarsi alle attività economiche dei suoi membri, ma non le possono sostituire.
Decidono che lavoreranno insieme fino a 1998. A dire il vero, non sapevano che la storia che avevano iniziato sarebbe durata molto più a lungo …fino ad oggi e ancora domani.

Partecipa il 26 settembre 2014 a Reggio Emilia al convegno che celebra il ventennale dell’attività internazionale del Consorzio Ulixes: appuntamento alle ore 10 presso Palazzo Capitano del Popolo – Hotel Posta.

Lascia un commento